sorare_header_sp

Rubrica calcio

Recensione della partita: Manchester United vs Manchester City – Recensione della partita di Premier League

【マッチレビュー】プレミアリーグ第11節マンチェスター・ユナイテッド対マンチェスター・シティのダービーを分析

Il Manchester United e il Manchester City sono stati rivali per anni. In questa recensione della partita, diamo uno sguardo al derby di Manchester tra Manchester United e Manchester City, che è stato soprannominato il “Derby di Manchester” perché entrambe le squadre hanno sede a Manchester.

Analisi pre-partita: Manchester United in bilico

Per molti anni il Manchester United ha dominato questa rivalità, ma poiché il Manchester City è diventato più competitivo dopo la sua acquisizione da parte del gruppo Abu Dhabi, è stata una gara serrata dall’inizio degli anni 2010.

In effetti, negli ultimi anni c’è stata anche un’inversione di fortuna. Nell’ultimo decennio il Manchester City ha vinto la Premier League cinque volte (2011-12, 2013-14, 2017-18, 2018-19 e 2020-21), mentre il Manchester United l’ha vinta solo una volta (2012-13). In termini di risultati in campionato, il Manchester United è stato superato dal Manchester City.

Questo dominio si riflette anche nei risultati testa a testa. Negli ultimi dieci anni, il Manchester City ha vinto più partite di campionato del Manchester United, con un record di 11 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte. Negli ultimi 10 anni, il Manchester City ha vinto 11, pareggiato 3 e perso 6 delle sue partite di campionato, mentre nei derby in casa, il Manchester City ha vinto 6, pareggiato 2 e perso 2.

Con il derby di Manchester che si svolge all’Old Trafford, la casa del Manchester United, le probabilità sono impilate contro la squadra di casa.

E il Manchester United è stato in un brutto periodo di forma finora. Nonostante la vittoria per 3-0 sul Tottenham la scorsa settimana, il Manchester United ha perso solo una partita in ottobre, perdendone due e pareggiandone tre. Con Ole Gunnar Solskjaer collegato con una mossa lontano dal club, può il Manchester United battere i loro rivali? Diamo un’occhiata alle formazioni di partenza di entrambe le squadre.

Il Manchester City domina completamente la partita

Il derby di Manchester è stato giocato nello stadio di casa del Manchester United, l’Old Trafford, con il Manchester City che ha battuto la squadra di casa per 2-0. Il Manchester City ha completamente dominato la partita, e non è esagerato dire che è stata la squadra migliore per tutto il tempo.

Il Manchester City è passato in vantaggio con un autogol al 7° minuto del primo tempo, e poi ne ha aggiunto un altro nei minuti finali per fare 2-0 all’intervallo. Nel secondo tempo, il Manchester City ha tenuto a bada gli avversari e la partita è finita 2-0. Il punteggio era di 2-0, ma la differenza era molto di più.

Uno sguardo più attento alle statistiche mostra che questo non era il caso.

Date un’occhiata alla tabella qui sotto.

Manchester United Manchester City
32.6% Possesso 67.40%
1 Numero di tiri in porta 5
5 Tiri in porta 16
547 Tocchi di palla 977
400 Passaggi 832
18 Contratti 12
22 Liberatorie 5
1 Calci d’angolo 9
4 Fuorigioco 1
1 Cartellini gialli 2
9 Falli 12

Guardando gli indicatori di attacco (possesso, tiri al bersaglio, tiri in porta, tocchi di palla, passaggi e calci d’angolo), possiamo vedere che il Manchester City è in vantaggio in tutti. In particolare, il numero di tocchi sulla palla e il numero di passaggi è quasi doppio rispetto al Manchester United. Il Manchester City aveva il controllo completo della partita.

Allora perché è stata una partita così a senso unico?

Diamo un’occhiata ai tre punti di svolta della partita per scoprirlo.

Il primo punto di svolta della partita è stata la prima occasione.

Il primo punto di svolta è arrivato all’inizio della partita.

Cristiano Ronaldo ha subito un fallo e ha ricevuto un calcio di punizione nella metà campo avversaria. Il calciatore, Luke Shaw, ha messo un bel cross in area di rigore e Harry Maguire lo ha colpito di testa. Harry Maguire ha colpito di testa dal calcio di punizione risultante, ma nonostante fosse libero, il suo tiro è volato lontano dal bersaglio.

Due minuti dopo, il Manchester City ha avuto una possibilità.

Rhodri ha raccolto la palla e l’ha giocata a Joao Cancelo, che ha attraversato nettamente in area per il difensore portoghese. Eric Bailly ha cercato di liberare la palla, ma è stato sfortunato nel vedere il suo sforzo deviato nell’angolo in basso. Il Manchester United è stato sfortunato e ha concesso il primo gol.

La partita sarebbe potuta andare molto diversamente se il Manchester United avesse segnato nei primi cinque minuti. La squadra di casa stava cercando di tenere a bada gli avversari e giocare un lungo contropiede, quindi segnare all’inizio del primo tempo (o almeno non subire un gol) avrebbe dato loro un vantaggio.

Il secondo punto di svolta è stata la possibilità di ottenere l’equalizzatore.

Il secondo punto di svolta della partita è arrivato di nuovo per la squadra di casa.

Al 26esimo minuto del primo tempo, il centravanti Bailly ha dribblato il pressing avversario e ha passato a Shaw sulla fascia sinistra. Al 26′ del primo tempo, il centravanti Bailly ha dribblato il pressing avversario ed è passato al terzino sinistro Shaw, che ha effettuato un bel cross in area di rigore per Ronaldo che ha tirato al volo con il piede sinistro. È stato salvato dal portiere del Manchester City Ederson, ma la palla è rotolata fino ai piedi dell’attaccante del Manchester United Mason Greenwood. La palla cadde all’attaccante del Manchester United Mason Greenwood, ma nella sua fretta sbagliò il tiro. Greenwood non aveva nessuno davanti a sé e la porta era vuota. Se avesse mantenuto la calma, la palla avrebbe trovato la rete.

Dopo che il Manchester United era passato in vantaggio, la palla era stata completamente dominata dal Manchester City, ma la squadra di casa si era difesa bene e non aveva concesso altri gol. Sarebbe stata una grande occasione per il Manchester United se ne avesse approfittato.

Era inevitabile che il Manchester United perdesse questa partita, perché non è riuscito a sfruttare le occasioni e le opportunità descritte nel Punto di svolta 1.

Punto di svolta 3: il modo in cui entrambi i manager hanno giocato nella seconda metà della partita.

Il punto di svolta finale della partita è arrivato nel secondo tempo, quando entrambi i manager hanno mostrato una grande abilità. La differenza tra Sourshal e Josep Guardiola era che Sourshal era più aggressivo e Guardiola non ha fatto alcun cambiamento.

Con il punteggio di 0-2 alla pausa, Sourchard ha sostituito Bailly con l’attaccante Jayden Sancho all’inizio del secondo tempo.

Naturalmente, con un deficit di due gol nel primo tempo, e una perdita contro una squadra rivale, era comprensibile portare un giocatore d’attacco. Tuttavia, il fatto che Sancho sia sulla carta è discutibile.

Dopo un inizio di secondo tempo 50/50, la squadra in trasferta ha spinto per rientrare in partita.

Sancho, che si è unito al club con grande fanfara da Dortmund questa stagione, non ha segnato o assistito in 13 presenze ufficiali. Deve ancora fare l’impatto che ci si aspettava da lui. Sancho deve essere stato sopraffatto dal compito di ribaltare la situazione in una fase cruciale della stagione, il derby di Manchester.

Le sue successive sostituzioni non sono riuscite a cambiare la partita. Il Manchester United ha perso la partita dopo non essere riuscito a prendere il controllo del gioco. Guardiola del Manchester City, d’altra parte, non ha fatto un cambio fino alla fine della partita. Guardiola, d’altra parte, non ha cambiato un solo giocatore e ha mantenuto la partita sul binario giusto.

Non è esagerato dire che entrambi i manager hanno avuto una grande influenza sulla partita.

COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA