sorare_header_sp

Rubrica calcio

[Recensione della partita] Analisi di Liverpool vs Arsenal nel 12° turno della Premier League!

【マッチレビュー】プレミアリーグ第12節のリバプール対アーセナルを分析!

Liverpool e Arsenal sono stati due dei club più forti della Premier League per molti anni. Le due squadre sono state molto contrastanti negli ultimi anni, con il Liverpool che ha ripetutamente lottato per il campionato mentre l’Arsenal ha perso il suo posto nelle competizioni europee. Ecco come è andata, insieme ai punti di svolta che hanno separato le partite.

Sorare ti regala 5 giocatori di Europa League!

Analisi pre-partita: Liverpool travolto dalla chimica recente

Il Liverpool è stato uno dei migliori club della Premier League da quando Jurgen Klopp è diventato manager. Hanno vinto il campionato e la Champions League negli ultimi quattro anni e stanno letteralmente dominando la competizione.

L’Arsenal, invece, non è riuscito a qualificarsi per la Champions League dalla stagione 2016-2017 e questa stagione, per la prima volta in 25 anni, è senza una competizione europea (Champions League, Europa League o Conference League).

Nonostante il forte contrasto tra le due squadre, il Liverpool ha un record testa a testa molto migliore. Negli ultimi cinque anni ad Anfield, il Liverpool ha vinto sei volte e pareggiato due. L’ultima volta che il Liverpool ha perso in casa contro l’Arsenal è stato nel settembre 2012.

C’è una grande differenza tra le due squadre in termini di risultati recenti e match-up, ma cosa succederà questa volta? Diamo un’occhiata alla formazione di partenza.

Per il Liverpool, Diogo Jota sostituisce l’infortunato Roberto Firmino al centro dell’attacco, mentre Alex Oxlade-Chamberlain sostituisce l’infortunato Naby Keita al centro del centrocampo.

La squadra dell’Arsenal è molto simile a quella che è stata recentemente, con il ritorno di Thomas Pertti al centro del centrocampo. Il ritorno del centrocampista fisico e tecnico sarà incoraggiante.

Una partita con un grande margine di vittoria (4-0)

Nonostante il deficit, il primo tempo è stato molto combattuto. Il primo tempo è stato molto combattuto, con il Liverpool che premeva in avanti per ottenere la palla e tenerla. È stato un gioco di possesso e resistenza per l’Arsenal.

Il Liverpool ha avuto il meglio del possesso, ma non sono stati in grado di penetrare la difesa dell’Arsenal con il loro blocco 4-4-2. L’Arsenal ha reagito con occasionali contropiedi acuti per tenere a bada il Liverpool.

È stato un pezzo di set che ha rotto l’impasse. Al 39′ del primo tempo, il Liverpool ha subito un fallo nel territorio dell’Arsenal e ha ottenuto un calcio di punizione. Dopo un fallo nella metà campo dell’Arsenal, il Liverpool ha ottenuto un calcio di punizione al 39′, e il calcio di Trent Alexander-Arnold ha trovato il centro di un difensore dell’Arsenal, che ha colpito di testa superando Sadio Mane. Alla fine del primo tempo, il Liverpool è finalmente passato in vantaggio.

Il primo tempo è finito in stile, ma il secondo tempo ha visto il punteggio cambiare drasticamente. Al 52′, l’attaccante del Liverpool Diogo Jota ha tagliato la palla fuori dalla traiettoria del terzino sinistro dell’Arsenal Nuno Tavares e l’ha infilata a casa superando il terzino centrale dell’Arsenal Ben White e il portiere Aaron Ramsdell per dare agli ospiti il vantaggio.

Con un vantaggio di due gol nella propria metà campo, l’Arsenal è costretto a spingersi in avanti. Il modello del Liverpool di giocare attaccanti veloci dietro i difensori e di giocare lunghe contromisure è diventato un favorito. Al 73′ e al 77′ del secondo tempo, lo stesso schema è stato seguito dai gol di Mohamed Salah e Takumi Minamino. Il vantaggio è stato esteso a quattro gol.

La voglia di lottare dell’Arsenal non c’era più. Senza energia per reagire, la partita è finita 4-0. A prima vista, sembra che il Liverpool abbia dominato l’Arsenal, ma uno sguardo più attento al gioco rivela il punto di svolta che ha separato le due parti. Diamo un’occhiata più da vicino alla partita e vediamo perché il Liverpool ha vinto la partita.

Punto di svolta 1: la decisione che ha portato al primo gol

Il primo punto di svolta della partita è stata la decisione dell’arbitro che ha portato al primo gol. Al 38° minuto del primo tempo, Alexandre Lacazette dell’Arsenal ha fatto una carica feroce su Mane del Liverpool, che aveva la palla a centrocampo.

L’arbitro fischia. L’arbitro fischia e assegna un calcio di punizione al Liverpool per spinta, che è quando un difensore usa le mani per spingere il portatore di palla.

È stata una decisione delicata se la si guarda al rallentatore. Alcuni arbitri lo chiameranno fallo e altri no. Come si è scoperto, questa decisione ha avuto una grande influenza sul risultato della partita.

È stato un fallo che ha portato a un calcio di punizione che il Liverpool ha preso e segnato. Il punteggio ha avuto un enorme impatto sulla partita. Nel primo tempo, il Liverpool ha mantenuto il possesso e ha spinto l’Arsenal, ma non è riuscito a far passare la palla. Il primo tempo si è concluso con il Liverpool che aveva bisogno di tre punti per vincere e stava diventando impaziente.

La decisione di assegnare un calcio di punizione si è rivelata il punto di svolta della partita.

Il secondo punto di svolta fu l’uso di giocatori inesperti.

Il secondo punto di svolta della partita è stato l’uso dei giocatori dell’Arsenal. L’Arsenal ha giocato con l’undici titolare più giovane della Premier League finora.

C’erano otto giocatori sotto i 25 anni nella formazione titolare contro il Liverpool, tra cui il portiere Ramsdale, il terzino destro Kenyasu Tomiyasu, il terzino sinistro Tavares, i centrali White e Gabriel, il centrocampista Alberto Sambi-Lokonga e le ali Saka Bukayo ed Emile Smith-Rowe. Otto giocatori. Se si considera che il Liverpool ha solo due giocatori nella sua squadra, Kostas Tsimikas (terzino sinistro) e Jota (attaccante), si può vedere che questa è una squadra molto giovane.

I giocatori giovani a volte possono portare freschezza ed energia a una squadra, ma possono anche essere un’arma a doppio taglio, perché mancano di esperienza e possono essere pericolosi. Dopo tre sconfitte consecutive, la giovane e dinamica squadra dell’Arsenal si è comportata bene, ma contro il Liverpool, il lato negativo della squadra ha mostrato il suo volto.

In primo luogo, hanno concesso un gol al 39° minuto del primo tempo. Al 39° minuto del primo tempo, Sadio Mane era smarcato dai giovani Ben White e Kenyou Tomiyasu. È stato un errore nei minuti finali del primo tempo, dopo una buona prestazione in precedenza nella partita.

Poi è arrivato il secondo gol. L’inesperienza dei giovani è stata ancora più evidente nel secondo gol. Tavares ha preso la palla da Alexander-Arnold sulla sinistra e ha iniziato a dribblare. Ma è stato bloccato e ha optato per un retropassaggio. Ma c’era un’insidia. Quando fai un retropassaggio, dovresti avere una visione chiara dei centravanti e assicurarti che non siano nelle vicinanze prima di calciare la palla.

Ma Tavares non aveva una buona visione della situazione e ha passato la palla. Il risultato è stato lo stesso di prima. Un gol sarebbe stato sufficiente per un pareggio o addirittura una rimonta, ma l’Arsenal era avvilito dopo il secondo gol. È stato il gol che ha deciso la partita.

È stata una partita in cui il Liverpool ha mostrato la sua padronanza del gioco, ma è stata anche una partita in cui l’Arsenal ha mostrato la sua inesperienza.

COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA