sorare_header_sp

Rubrica calcio

Diagnosi di inizio stagione per i mega-club europei in Premier League

Premier League

Sono passati quasi due mesi dall’inizio della stagione 2021-2022 nel calcio europeo. In questa edizione, segniamo come i mega-club europei hanno iniziato la stagione. Analizzeremo in dettaglio le loro prestazioni dall’inizio della stagione e prevederemo le loro prospettive per il futuro.

Nella nostra prima puntata della serie, diamo uno sguardo alla Premier League, probabilmente il miglior campionato del mondo in questo momento. In un campionato in cui la concorrenza si fa più agguerrita di anno in anno, i mega club sono riusciti a partire bene? Scopriamolo.

La tabella dei mega-club della Premier League

In questa edizione della Premier League, diamo uno sguardo alle cosiddette ‘Big Six’ – Manchester City, Manchester United, Chelsea, Liverpool, Tottenham e Arsenal. Ecco la tabella con i punteggi

League Punteggio
Chelsea 1st 90 punti
Manchester City 3rd 90 punti
Liverpool 2nd 85 punti
Manchester U 4th 75 punti
Tottenham 8th 60 punti
Arsenal 11th 60 punti

Passiamo ad un’analisi dettagliata di ogni club e perché hanno ottenuto il punteggio che hanno ottenuto.

Chelsea

Chelsea

Punteggio: 90 punti

I campioni d’Europa della scorsa stagione, il Chelsea, sono arrivati in cima con 90 punti. Con la firma di Romelu Lukaku, che ha aiutato l’Inter a vincere il titolo di Serie A per la prima volta in 11 anni, il Chelsea è stato su di giri dall’inizio della stagione ed è ancora in cima alla classifica. Non erano in cima alla classifica da tre anni, da settembre 2018, quando Maurizio Sarri era in carica.

L’internazionale belga ha aggiunto profondità davanti, ma il punto più forte del Chelsea è la difesa. Hanno concesso solo tre gol finora in questa stagione e hanno mantenuto 24 fogli puliti nelle 41 partite da quando Thomas Tuchel è subentrato, più della metà delle quali senza subire un gol.

Finora tutto bene, ma se c’è qualcosa di cui preoccuparsi, sono i grandi club. I Blues hanno concesso solo un gol in ciascuna delle loro due partite contro le cosiddette ‘big six’, Manchester City e Liverpool, ma il loro attacco è stato scarso, concedendo solo un gol. Per vincere lo scudetto per la prima volta dalla stagione 2016-2017, i loro attaccanti dovranno fare un passo avanti, soprattutto contro i grandi club.

Manchester City

Manchester City

Punteggio: 90 punti

Insieme al Chelsea a 90 punti c’è il Manchester City, campione della scorsa stagione in Premier League. Dopo una sconfitta per 0-1 per mano del Tottenham nella loro partita di apertura della stagione, che è stata la loro prima sconfitta dalla stagione 2008/09, hanno recuperato per finire terzi in campionato con quattro vittorie e due pareggi. Questo è un buon risultato considerando che quattro delle sette partite completate erano contro le Sei Grandi. Se non perdiamo troppe partite contro squadre di bassa classifica, dovremmo essere in grado di raccogliere più punti.

La preoccupazione principale è la mancanza di un centravanti puro. Sergio Aguero, che ha fatto parte della squadra per molti anni, ha lasciato e Gabriel Jesus, che ha giocato la maggior parte della scorsa stagione come centravanti, si è spostato all’ala in questa stagione. Jack Grealish ha giocato come centravanti.

La flessibilità tattica di avere così tanti giocatori in alto è attraente, ma significa anche che non ci sono marcatori per forzare i gol in situazioni difficili. Questo è stato il caso del pareggio senza gol contro il Southampton il giorno della partita 5. Sarà interessante vedere come la mancanza di attaccanti influenzerà la squadra, specialmente contro una squadra di bassa classifica che difenderà in profondità nella propria metà campo. Questo sarà un fattore chiave.

Liverpool

Liverpool

Punteggio: 85 punti

Nonostante non ci siano state aggiunte significative alla loro squadra quest’estate, con il solo centravanti Ibraima Konate che si è unito al club nella finestra di trasferimento estiva, il Liverpool ha ancora una forza d’attacco distruttiva. Hanno segnato 17 gol finora, il massimo in campionato. Oltre al trio familiare di Mohamed Salah, Sadio Mane e Roberto Firmino, Diogo Jota ha fatto più presenze in questa stagione. L’internazionale portoghese ha conquistato la fiducia di Jurgen Klopp e ha segnato tre gol in campionato finora, dietro solo agli assi Salah e Mane. Ha aggiunto un’altra dimensione d’attacco al gioco del Liverpool.

L’unica preoccupazione è la linea difensiva, che ha concesso cinque gol nelle ultime due partite. Virgil van Dijk e Joel Matip sono stati la coppia di CB per la maggior parte delle partite, ma Van Dijk è stato fuori gioco per molto tempo e il suo compagno Matip è stato infortunato e manca di continuità. La domanda chiave ora è quanto velocemente il nuovo acquisto Konate si inserirà. La politica di Klopp è stata quella di far entrare i suoi nuovi giocatori in Premier League gradualmente, ma con il numero di gol subiti, la linea di difesa deve essere rafforzata. Se Konate è in forma, sarà un grande vantaggio per il Liverpool.

Manchester United

Manchester United

Punteggio: 75 punti

Il Manchester United ha fatto spese folli quest’estate, spendendo 140 milioni di sterline per portare gente come Jayden Sancho, Raphael Varane e l’ex asso Cristiano Ronaldo. Hanno iniziato bene, vincendo quattro e disegnando uno dei loro primi cinque giochi.

Ma poi è arrivata la sconfitta con l’Aston Villa e il pareggio con l’Everton. Ma poi è arrivata la sconfitta con l’Aston Villa e il pareggio con l’Everton. La cosa peggiore è la qualità del calcio. Non c’è molta varietà nell’attacco, e i cross dai lati sono dappertutto. Sancho, che è arrivato col botto, non è riuscito a inserirsi, senza gol o assist, e Bruno Fernandes è l’unico che può aggiungersi al suo bottino. A peggiorare le cose, Varane e Maguire, la spina dorsale della linea difensiva, sono entrambi fuori per infortunio. Con Leicester, Liverpool, Tottenham e Manchester City nelle prossime quattro partite, questo è un grosso colpo. Sarà interessante vedere cosa può fare il Manchester United nelle prossime quattro partite contro i grandi.

Tottenham

Tottenham

Punteggio: 60 punti

Il Tottenham ha avuto il miglior inizio possibile sotto il nuovo manager Nuno Espirito Santo, vincendo la loro partita di apertura contro i campioni della scorsa stagione, il Manchester City, seguita da vittorie consecutive contro Wolverhampton e Watford. Tuttavia, tre sconfitte consecutive nelle loro prossime tre partite hanno tutto ma distrutto quello slancio.

E quel che è peggio, le hanno perse tutte. Hanno perso 0-3 contro il Crystal Palace, 0-3 contro il Chelsea e 1-3 contro l’Arsenal, segnando solo un gol e concedendone nove nelle tre partite. Una cosa che è diventata chiara durante la striscia perdente è quanto si basano su Harry Kane e Son Heung-min. Harry Kane è stato fuori forma dall’inizio della stagione, senza gol o assist a suo nome. Quando Son Heung-min è stato chiuso, non sono stati in grado di creare qualsiasi forma d’attacco. Questo problema non è migliorato da quando Mourinho è in carica e sarà interessante vedere se Nuno può proporre nuove tattiche d’attacco. Il destino del Tottenham dipenderà dalle prestazioni dei loro due assi, Kane e Song.

Arsenal

Arsenal

Punteggio: 60 punti

L’Arsenal ha fatto un gran colpo in Giappone con l’arrivo di Takehiro Tomiyasu, ma ha affrontato una crisi senza precedenti all’inizio della stagione. Sono stati battuti dal Bledford, squadra promossa, nella loro partita di apertura, e poi hanno perso contro Chelsea e Manchester City. Il loro attacco era monotono, la loro difesa era fragile ed è stata la peggiore prestazione da quando Mikel Arteta è subentrato.

Anche le due partite seguenti, contro Norwich e Burnley, sono state meno che soddisfacenti, con vittorie strette per 1-0. È stato solo nella sesta partita contro il Tottenham che le cose hanno iniziato a migliorare. Lo stile di calcio veloce e pressante di Arteta ha dato i suoi frutti in una vittoria per 3-1 contro i rivali del nord di Londra. I gol dell’attaccante Pierre-Emerick Aubameyang e dei giovani promettenti Emile Smith Rowe e Bukayo Saka hanno dato una spinta alla squadra.

La sfida ora sarà garantire che le prestazioni continuino. Quando giocano bene sono capaci di battere le sei grandi, ma possono farlo ogni partita?

Nella settima partita contro il Brighton, la squadra di casa è stata giocata dall’inizio alla fine ed è riuscita a portare a casa solo un punto.

Sarà interessante vedere come i Gunners potranno continuare le loro buone prestazioni, anche affrontando gli infortuni che li hanno afflitti per anni.

Ci sono carte di giocatori della Premier League disponibili su Sorare?

Roberto Firmino

Diversi giocatori della Premier League sono stati disponibili per la vendita su Fantasy Football Sorare.

Per esempio, il giocatore del Liverpool Roberto Firmino è stato venduto come una carta rara, super rara e unica. Se una carta in edizione limitata venisse messa in vendita, probabilmente avrebbe un prezzo più alto.

Dopo tutto, la Premier League è così popolare che i giocatori più popolari sono quasi sempre i più costosi. Ma d’altra parte, se puoi comprarli, potresti essere in grado di rivenderli e fare un po’ di soldi.

Ora dovrai controllare i giocatori che ti interessano in Premier League.

Questo è tutto per la “diagnosi di inizio stagione dei mega club europei [edizione Premier League]”!

COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA